Collegio periti Trieste
× × × × × × × ×

Formazione

Al fine di garantire la qualità ed efficienza della prestazione professionale, nel migliore interesse dell’utente e della collettività, ogni professionista ha l’obbligo di curare il continuo e costante aggiornamento delle proprie capacità e competenze.

 

IMPEGNO FORMATIVO
Il Perito Industriale iscritto all’Albo deve garantire un impegno formativo all’interno dell’arco temporale, stabilito in cinque anni.

In tale periodo si dovranno acquisire complessivamente 120 C.F.P. (crediti formativi professionali), con un minimo di 15 CFP all’anno.

L’iscritto deve inoltre acquisire almeno 3 CFP all’anno in attività formative riguardanti l’etica, la deontologia, la materia previdenziale, e quant’altro costituisce aggiornamento della regolamentazione del Collegio.

IMPEGNO FORMATIVO NUOVI ISCRITTI
Per i nuovi iscritti all’albo l’obbligo formativo annuale decorre dal primo gennaio dell’anno successivo a quello di iscrizione. Tale previsione non è applicabile in caso di cancellazione e successiva reiscrizione.

RIDUZIONE DELL’IMPEGNO FORMATIVO
Fatta salva l’obbligatorietà della formazione, per coloro che certificano il non esercizio della professione viene autorizzata, su richiesta dell’interessato, la riduzione dei crediti da conseguire e comunque dovrà essere garantito un impegno formativo nell’arco temporale di 5 anni, tale da acquisire complessivamente 40 CFP

Il professionista in attività che abbia superato il 65° anno di età dovrà garantire un impegno formativo, nell’arco temporale di 5 anni, tale da acquisire complessivamente 40 CFP

ESENZIONE TEMPORANEA DELL’IMPEGNO FORMATIVO
L’impegno formativo può essere interrotto per esenzione. La riduzione del numero dei crediti da conseguire sarà calcolata pro-mese in funzione di quanto riportato nella documentazione, ovvero autocertificazione, prodotta dal Perito Industriale ed in riferimento al numero massimo di crediti conseguibili. L’interruzione temporale per esenzione può essere concessa per:

  • gravidanza e/o maternità/paternità fino a tre anni di età del figlio;
  • grave malattia e/o intervento chirurgico;
  • per interruzione dell’attività professionale per almeno quattro mesi consecutivi, opportunamente documentata, a qualunque titolo dovuta, compresi i casi di forza maggiore;
  • può essere comunque richiesta dall’interessato anche per gravi e documentati motivi diversi da quelli sopra elencati.

 

SPECCHIETTO RIASSUNTIVO ATTRIBUZIONE CREDITI

Eventi formativi diretti Crediti attribuiti
Partecipazione incontri/seminari/convegni di aggiornamento della durata di 3/6 ore 1 CFP per ogni ora
Partecipazione a corsi di formazione frontale (minimo 4 ore) e in FaD (minimo 2 ore) 1 CFP per ogni ora di formazione
Partecipazione a corsi di formazione abilitante (corso base e di mantenimento prev. incendi, RSPP, ecc. 1 CFP per ogni ora fino a un massimo di 80 CFP per corso.
Formazione acquisita all’estero Come sopra con possibili crediti aggiuntivi
Corsi universitari utili ai fini dell’iscrizione all’Ordine dei Periti Industriali 2 CFP per ogni CFU

 

Eventi formativi indiretti Crediti attribuiti
Docenza di attività formative 2 CFP per ogni ora di docenza fino a un massimo di 50 CFP nel quinquennio
Relatore/formatore in convegni accreditati o accreditabili Fino a 3 CFP per ogni evento e un massimo di 50 CFP nel quinquennio
Redazione e pubblicazione di libri inerenti contenuti professionali Massimo di 50 CFP nel quinquennio
Partecipazioni ad organismi di rappresentanza della categoria (CNPI, Consiglio territoriale, Consiglio di disciplina, gruppi di lavoro e commissioni, etc.) 3 CFP ad incarico fino a un massimo di 50 CFP nel quinquennio 

(3 CFP annui per commissioni spec. collegio con minimo 3 riunioni)

(3 CFP per commissioni edili, paesagg. e simili)

Per la partecipazione a organismi o commissioni di studio (UNI, CEI CTI ecc.) inerenti i contenuti professionali Fino a 35 CFP nel quinquennio
Formazione svolta a favore di praticanti o tirocinanti universitari nell’ambito della propria attività professionale di durata non inferiore a 6 mesi Massimo  50 CFP nel quinquennio
Pubblicazioni su riviste di elevato contenuto tecnico – scientifico inerenti l’ambito professionale Massimo 50 CFP nel quinquennio
Partecipazione come commissario agli Esami di Abilitazione per l’esercizio della professione di Perito Industriale Fino a 15 CFP per sessione
Partecipazione ad attività formative riguardanti l’etica, la deontologia, la materia previdenziale (Assemblea, EPPI incontri) Minimo 3 CFP annui
NB: obbligatori

 

MODALITA’ DI ATTRIBUZIONE DEI CREDITI
diagramma riassuntivo del Regolamento della formazione continua Art. 9 comma 2

Immagine 3

 

RIFERIMENTI

Download Documento
icon_pdf Regolamento per la formazione continua in vigore dal 01.01.2017
icon_pdf Linee guida per la formazione continua
icon_pdf Regolamento per la formazione continua in vigore dal 01.01.14 al 31.12.16

 

Mappa del sito| Disclaimer| Privacy|
Collegio Periti Industriali Trieste
Sede:
Via Giosuè Carducci 22 – 34125 Trieste
Tel. e Fax 040.362917
PEC collegioditrieste@pec.cnpi.it
Orari segreteria:
LUN-MER dalle 17.00 alle 19.30
MAR-VEN dalle 11.00 alle 13.00
Email info@periti-industriali.trieste.it
Orari formazione continua:

MAR-MER-GIO dalle 17.00 alle 19.30
Email formazione@periti-industriali.trieste.it
Codice Fiscale: 80018920324 | Codice: UFE8Y7 | Codice IPA: cpipr_ts
Powered by SGSA